Archivio | Sconfinamenti RSS feed for this section
Link

La linguistica dell’eros

24 Lug

 

 

foto di The Babalaas

foto di The Babalaas

Da piccola cazzo era una parolaccia che mi insegnavano a non pronunciare, guai a lasciar spazio alla volgarità. Dev’essere per questo che ora non lo chiamo mai in altro modo, né quando scrivo, né quando parlo con le amiche e ne decanto le lodi, né quando il mio uomo è nudo a pochi centimetri da me. Non sono un medico, non ho ragione di chiamarlo pene. Non sono una che si interessa di eros per pruriti sopiti in sé che tenta di risvegliare in altri, non ho ragione di chiamarlo membro.

 

 

La linguistica dell’eros è tutta intera su I discutibili, che ringrazio per l’ospitalità.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: